Passa ai contenuti principali

La lettura della Bibbia per 7 giorni


Credo che il 5 ottobre 2008, possa essere considerato senza alcun dubbio una giornata storica per ciò che riguarda il Vaticano, la RAI e la Parola di Dio.

Come un fulmine a ciel sereno, dopo la celebrazione dell'Agelus, dopo il rituale "Angelus Dei nunziavit Maria Sancta Dei Genetrix..." Papa Bendetto XVI annuncia che sulle reti RAI, verrà trasmesso la lettura di tutta la Bibbia (dall'inizio alla fine... 73 Volumi) per 7 giorni consecutivi senza interruzioni dal 5 all' 11 ottobre 2008, nella chiesa di Santa Croce in Gerusalemme a Roma.

Per di più, Egli stesso, il Vicario di Cristo in Terra e Vescovo di Roma inizierà la lettura dal primo libro: la Genesi.

Tutta l'iniziativa sarà la più grande diretta che la storia ricordi: 139 ore di fila!!!

Il Papa che a pochi minuti dalla sua elezione, il 19 aprile del 2005, molto poco amorevolmente fu chiamato il Rottweiler di Dio, a sorpresa, secondo quello che è stato ribattezzato lo stile B16, ha indetto la più grande iniziativa che la storia Cristiana ricordi dai tempi del Cristo morente sul Golgota: rendere la Parola di Dio viva, vera, carne e ossa.

Che sia la vera svolta dell'evangelizzazione?

Tutti gli italiani, intesi come comunità cattolica (essendo battezzati alla nascita entriamo a far parte della comunità cattolica), come è noto, non sono dei fan (consentitemi la battuta) delle liturgie, così lontana dalla nostra vita, così rigida nei precetti.

E' noto che anche il senso di appartenenza Nazionale degli Italiani è stato per sciagurate prese di posizione della sinistra comunista nel II dopo guerra, via via diluito fin quando un arzillo vecchietto che ha sempre creduto nell'unità nazionale, l'allora Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi, non iniziò a definire il Quirinale "La Casa degli Italiani" e rendere sia l'inno Nazionale che la Bandiera, non un vessillo di guerra nell'arena dello Stadio solo ai Mondiali, ma farlo diventare un vero e proprio simbolo della comunità italiana, facendo risorgere nella maggioranza dei cittadini la proprio identità.

Così, a mio avviso, il Papa ha intuito che una cosa è avere la Bibbia in casa, altra cosa è leggerla, altra cosa ancora è andare in chiesa a sentire "uno che parla dal pulpito", ma cosa assolutamente differente e vera, è prendere coscienza di quello che il libro dei libri ci dice.

Concetto alquanto complesso, ma se è vero che la seconda parte del XX Secolo è stata fortemente caratterizzata dalla comunicazione MassMediale, questo inizio del XXI Secolone è intriso oltre ogni limite, ed il messaggio di Dio, la Parola di Dio, forse, per giungere, per dare quella seconda svolta epocale dai tempi di Cristo, non può più essere solo essere incarnata nel suo vicario (come accaduto nella persona di Papa Giovanni Paolo II) dai viaggi e dalle celebrazioni "fuori le mura", ma deve prendere corpo ed essere mediata con tutti i veicoli che il XXI secolo mette a disposizione (TV, Web...) e che per essere veritiera e non uno spot come accade negli USA, deve avere come iniziatore il suo Capo, e, ecumenicamente (come accaduto per il Concilio) aperto a tutti e per tutti.

Sul sito http://www.labibbiagiornoenotte.rai.it ci sono tutte le informazioni, e c'è la possiblità di poter vedere la diretta che in alternativa è visibile solo sul Satellite.


Di seguito ci sono alcuni link (validi dal 5 all' 11 ottobre 2008):

Visualizza la Pagina con la diretta (è necessario avere Windows Media Player 10 o 11)
http://www.rai.tv/mppopupvideo/0,,Livetv%5E0%5E134239,0.html

Se si possiede un media player differente da WMP, ad esempio VLC Media Player (anche in versione Portable) si può usare il seguente indirizzo (aprendo un Flusso di Rete)

Clicca qui con il tasto destro del mouse selezionando "Copia indirizzo" su FireFox, oppure "Copia Collegamento" su Internet Explorer

Commenti

Post più popolari

Mac OS X - Installare ed usare una stampante sul Print Server GetNet 3 Port 2 USB e 1 LPT

Abbiamo visto come installare il Print Server GetNet 3 in 1 sui più diffusi sistemi operativi Windows (vedi articoli correlati in fondo al post). La "scatoletta" ha anche un protocollo di comunicazione Apple Talk, quindi può essere collegata (fare da tramite) anche a stampanti che abbiano la gestione post script integrata (quasi tutte le stampanti salvo quelle del gruppo Ricoh che hanno bisogno di un apposito moduol installato) sul Mac. Print Server GetNet 1 Parallela e 2 USB Il metodo di installazione è molto simile a quello visto su Windows, con la differenza sostanziale che non è necessario scegliere tra moltissimi modelli, ma si gestisce in modo più semplice. Purtroppo sul Mac non è possibile (allo stato attuale) collegare print server di tipo TP-Link, ovvero replicatori di porta USB su Lan, in quanto non esiste un driver adatto. Detto questo, consideriamo la stampante che vogliamo collegare al Mac. Il caso che abbiamo usato nei precedenti post,

BlackBerry - Importare i dati da altri cellulari

English translated post Un amico mi porta un BlackBerry Pearl 8110 e mi chiede di trasferire i dati dal suo cellulare Nokia a questo telefono. Premesso che personalmente non ho mai reputato il BlackBerry un telefono "semplice", l'operazione si è reputata piuttosto complessa. Scartata l'idea di mandare i vcard via bluetooth (come si fa con quasi tutti i Nokia e Samsung), l'unica alternativa è quella di appoggiarsi a Microsoft Outlook !!! Come fare? 1 - Installare il Microsoft Outlook (XP o 2003) nel proprio PC 2 - Installare (nel caso specifico del Nokia) il programma Nokia PC Suite 3 - Sincronizzare solo la Rubrica (ovviamente dipende sempre se il cellulare Nokia è il Vostro o di un Vostro amico) del Nokia con l'Outlook, così che tutti i dati presenti nella Rubrica siano copiati nella sezione Contatti dell'Outlook 4 - Scaricare l'ultima versione del BlackBerry Desktop Manager (se il pacchetto è quello Vodafone, la versione sul CD non è mo

Joomla! - Mettere la testata in Stampa

Come è noto Joomla! è uno dei più usati CMS (Content Managment System) che consente di avere un ambiente (environment) sul quale costruire e sviluppare siti e portali. Uno dei problemi più noti è quello di poter inserire la testata nel file da stampare. Ad esempio se il mio sito si chiama dicecca.net - Blog ed ha un logo particolare che voglio pubblicare come testata, nella conformazione classica, non posso farlo. Come risolvere? Premesso che tutto il sistema è scritto in linguaggio PHP, il file che viene chiamato in causa è component.php che si trova nella cartella /[sito (1)] /templates/system Il file ( che è possibile scaricare qui in formato testo ), alla riga 40 inizia il Body del testo. Alla riga 41 inizia l'inclusione del testo dell'articolo che si è deciso di stampare, che a sua volta viene aperto in una finestra popup. Dando un taso invio, dalla riga 41 è possibile inserire il riferimento ad una immagine e/o un formattato HTML della testata del nos