Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2008

Penna Alcatel One Touch X100 Wind

English translated post Essendo sempre in movimento, con la costante necessità di avere sempre il PC (il mitico Asus Eee PC 900) a portata di mano e con esso una connessione a Internet ho comprato una penna della Wind (quella in offerta della pubblicità con la Incontrada e Panariello) con annessa scheda del contratto di 50 ore mensili. La penna è una Alcatel One Touch X100 Wind con supporto dei seguenti protocolli: HSDPA (fino a 7,2Mbps in downstream) UMTS (fino 384Kbps in downstream ed upstream) EDGE (fino 237Kbps downstream e 118Kbps in upstream) GPRS (fino a 85,6Kbps downstream e 42,8Kbps in upstream) Particolarmente interessante è la presenza a bordo del Mobile Connector di una memoria di circa 30MB con i driver per tutte le due piattaforme più usate: Windows (2000, XP, Vista) e Mac OS X (driver sono disponibili anche su dicecca.net - Web Site ) E' anche possibile (a detta del costruttore, ma non ho ancora sperimentato) inserire una memoria MicroSD con supporto

Linux - Installare Adobe Reader su Ubuntu Linux

English translated post Volevo stampare le slide del corso di Sistemi II (Federico II), ma XPDF non mi faceva fare le pagine pari e quelle dispari (Un modo elegante per far fare alla mia mitica Epson C40 UX il fronte retro) Ho scaricato Adobe Reader dal sito di Adobe: http://www.dicecca.net/public/Utility/AdobeReader_ita-7_Linux.0.9-1.i386.tar.gz e, poi per installarlo ho fatto: 1 - Scompattarlo con Gestori di archivi 2 - far partire il terminale di Root da: Applicazioni -> Strumenti di sistema -> Terminale di root 3 - nautilus 4 - navigare fino alla home directory -> desktop (che su Ububtu, quando si fa partire la shell, è /root) 5 - cliccare su INSTALL 6 - Esegui nel terminale Automaticamente incomincia ad installare il programma, e mette anche le estensioni in Firefox (usando come interfaccia grafica Gnome). Il Programma, quando lo si vuole richiamare, si va su: Applicazioni -> Ufficio -> Adobe Reader

Windows XP - Shutdown in Windows

English translated post A volte può tornare utile dare al computer il comando di autospegnimento. Questa applicazione (come poi vedremo usando il VirtualDUB) è utilissima, per risparmaiare qualche €uro sulla bolletta. Come funziona? Innanzitutto, va detto che Windows (inteso come NT series, cioè di derivazione Windows NT), come del resto Linux, usa molto la consolle per poter dare i comandi. Abbiamo visto in precedenza come, da consolle, abbiamo attivato la Rimozione sicura dell'Hardware . Faremo la stessa cosa con lo Shutdown . Per attivare questa funzione, possiamo usare sia la finestra della consolle (dal pulsante Start -> Esegui digitando i caratteri cmd , sia attivando la funzione dal pulsante Start: Start -> Tutti i Programmi -> Accessori -> Prompt dei comandi Sarebbe meglio, comunque, usare la finestra che compare facendo Start -> Esegui . Scrivendo shutdown -i comapre la seguente schermata: Schermata di Arresto remoto - 1 Nel riquadro Co

Oracle DataBase 10g Express Edition - Creare un utente

English translated post Da questo momento ci inoltreremo nella gestione e nella definizione delle tabelle dell'SQL su Oracle. C'è da notare che il Linguaggio SQL è un linguaggio standard e può essere usato sia su Oracle DataBase sia su MySQL che Microsoft SQL Server. L'unica differenza sostanziale è il linguaggio PL/SQL che, invece, è tipico di Oracle Finito questo preambolo vediamo ora come si crea un nuovo utente su Oracle DataBase 10g Express Edition Nel post Asus Eee PC 900 - Installare Oracle database 10g Express Edition siamo arrivati a definire il SuperUtente sys e system . Come è noto, il SuperUtente è l'utente che ha tutti i privilegi, ed è quindi quello che, se consideriamo gli ambienti multiutente, se usato male, può causare danni all'intero database. Per aggirare il problema si possono creare uno o più utenti. Come fare? 1 - Accedere alla pagina di Login di Oracle DataBase 10g Express Edition: http://127.0.0.1:8080/apex Oracle DataB

Noi che...

Noi che abbiamo vissuto i mitici anni '80 possiamo dire: Noi che la penitenza era "dire fare baciare lettera testamento". Noi che ci sentivamo ricchi se avevamo "Parco Della Vittoria e Viale Dei Giardini". Noi che i pattini avevano 4 ruote e si allungavano quando il piede cresceva. Noi che mettevamo le carte da gioco con le mollette sui raggi della bicicletta. Noi che chi lasciava la scia più lunga nella frenata con la bici era il più figo. Noi che "se ti faccio fare un giro con la bici nuova non devi cambiare le marce". Noi che il Ciao si accendeva pedalando. Noi che suonavamo al campanello per chiedere se c'era l'amico in casa e se scendeva a giocare Noi che adottavamo gatti e cani randagi che non ci hanno mai attaccato nessuna malattia mortale anche se dopo averli accarezzati ci mettevamo le dita in bocca. Noi che quando starnutivi, nessuno chiamava l'ambulanza. Noi che i termometri li rompevamo, e le palline di mercurio gira

Windows XP - Installare Windows XP da una penna USB (o memoria SD)

English translated post Credo che il seguente post sia importante per tutti i possessori di sub-notebook che non hanno una unità ottica esterna. Cosa ci occorre? 1 - Una penna o memoria SD da almeno 1GB (basta anche solo 512MB, ma un po' più di spazio può tornare comodo) 2 - Scaricare in locale i seguenti File: usb_prep8-GdC.zip bootsect.zip 3 - Estrarre i file dall'archivio usb_prep8.cmd 4 - Avviare il file usb_prep8.cmd 5 - si preme un tasto per continuare e compare la seguente schermata (attivare i check come in foto) 6 - Premere Start , il sistema chiederà se si è convinti di procedere. Alla fine il programma avrà formattato la penna 7 - NON CHIUDERE ALCUNA FINESTRA!!! 8 - Aprire una nuova finestra di prompt dei comandi (Start -> Esegui -> cmd ) 9 - Inserire il percorso di dove si è scaricati i file (presumibilmente sul Desktop), quindi: cd desktop cd bootsect bootsect /nt52 k: l'opzione /nt52 serve a definire il tipo di

Symantec Ghost - Splittare l'immagine su più file di dimensione stabilita

English Translated Post Il Symantec Ghost è uno dei programmi più importanti per la salvaguardia del PC, usatissimo soprattutto per la creazione dei System Rescue Disk . Per chi ha usato il programma, il vero problema è quello di creare il multi split a dimensione CD (650/700 MB) per creare dei dischi facilmente masterizzabili con la possibilità di sfruttare il boot da CD con il classico e forse mai "decrepito" DOS. Come fare? Partiamo da zero e cerchiamo di capire come si effettua il Ghost. Il Symantec Ghost è un programma che per la maggiore viene usato sotto MS-DOS, quindi sono necessarie due cose: 1 - Una partizione o disco FAT 32 (va bene sia un pendrive o SDHC da 8GB in su, per essere sicuri sia un HDD portatile con almeno una partizione FAT32) 2 - un disco avviabile con il DOS installato (anche in questo caso può andare bene un pendrive avviabile cone mostrato nel post Rendere una SD (o USB Pen) avviabile con il DOS ) Fatto ciò, dal prompt dei comandi diamo l

Symantec Ghost - L'arte della Clonazione del disco

English Translated Post Il Symantec Ghost è un programma utilissimo per creare delle "immagini" del proprio PC per poi ripristinarlo in seguito. Chi possiede un portatile della serie Acer Travelmate 4000 o Asus Eee PC 900 con Windows XP si ricorda i tre dischi di ripristino (o il DVD) del sistema operativo, da usare in caso di estrema necessità per ripristinare il disco o la partizione che era saltata. Il programmino, invece, consente di creare queste immagini per il ripristino del nostro sistema (ad oggi siamo arrivati alla versione 14) . La nostra analsi non scenderà nel dettaglio dell'installazione o di particolari funzioni del programma, ma si limiterà a vedere come creare e come riprisitnare il disco immagine del nostro computer. Per prima cosa serve il programma ghost.exe versione DOS. Infatti il Ghost è un programma che si esegue sotto DOS ed è di dimensioni praticamente nulle (sui 700-800KB stand-alone, cioè eseguibile in autonomia) Seconda cosa che c

CMOS / GPNV Bad Cheksum

English Translated Post Errore CMOS / GPMV Bad Cheksum Questo errore, all'accensione del PC, è tipico della Batteria del BIOS scarica. Un classico effetto è vedere data e ora sfasate su Windows. Batteria del BIOS sulla piastra madre Per risolvere il problema: 0 - Staccare la corrente e tutte le periferiche da PC 1 - Smontare l'anta di destra del PC (visto da dietro) 2 - Comprare una batteria al Litio CR 2032 da 3V oppure DL 2032 da 3V della Duracell , che va bene per tutta una categoria di batterie 2032 3 - Com molta delicatezza tirare indietro la parte a molla verso l'esterno (la linguetta a sinistra nella foto in alto) fino a far scattare la batteria 4 - Mettere la batteria 5 - accendere il PC ed, eventualmente accedere alle impostazioni del BIOS per eventuali risettaggi (vedere il manuale del BIOS) A questo punto quell'errore scompare ed il PC funziona normalmente. Fino all'epoca dei 486, sulle MotherBoard, la batteria era di tipo ricaricabile

Asus Eee PC 900 - Cambiare disco, si puo?

English Translated Post E' una gran bella domanda!!! Come è stato mostrato nel post Asus Eee PC 900 – Cosa si nascone "sotto il cofano" nel sottocofano dell'Asus c'è una scheda PCI-Express che contiene fisicamente il disco rigido da 8 GB di estensione del PC. Va detto inoltre che il disco da 4GB è dentro il PC e non può essere tolto, o quantomeno, non è a portata di mano come il secondo. Sul web, questo è un argomento che non ha particolari riscontri, per svariate ragioni. Comunque, sul sito www.onehardware.it c'è un post interessante su una PCI-e con delle memorie da 32 e 64 GB della Patriot Memory . Il costo è probabilmente il vero problema, da 120€ in su per il 32GB Il solo modo alternativo, a mia conoscenza rimane la SDHC da 8 (come ho fatto per il mio), da 16 o 32 GB, il cui costo è abbastanza prossimo a quello di questo SSD (SanDisk 179$) Come tutte le novità i costi, col tempo, dovranno sicuramente scendere, e quindi saranno più appeti

Asus Eee PC 900 - Installare Oracle database 10g Express Edition

English Translated Post Può sembrare un post inutile, ma chi ha visto tutti problemi che il setup di fabbrica di questo portatile ha dato (e di come li ho risolti) allora, questo post diventa un'altra pietra miliare nelle possibilità, tutto sommato infinite di questo "giocattolo" con lo spazio su SSD all'osso. Queste informazioni le pubblico anche come supporto a tutti coloro che sono interessati all'argomento DataBase, ed in particolare per tutti quei studenti di Informatica (in particolar modo unina et uniparthenope) che devono cimentarsi con l' esame di Basi di Dati . Per cominciare: 0 - Leggere i post relativi a come guadagnare spazio sul Sitema e come spostare la cartella TEMP dal disco C al disco D (clicca qui per vedere tutti i post sull' Asus Eee PC 900 ) 1 - Scaricare dal sito di Oracle ( www.oracle.com ) il programma Oracle Database 10g Express Edition (è necessario registrarsi) 2 - Se si è attivato, disattivare la procedura di Sospensio