Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2009

Windows XP - Dare i permessi alle cartelle

Condividi Da quando Windows XP ha fatto irruzione nella vita di tutti i giorni, (ormai quasi 10 anni) da quando il desktop era in genere condiviso con altri utenti (come ad esempio in Windows 9x senza creare i profili [1]), abbiamo dovuto fare i conti con i problemi dell'accesso alle cartelle in scrittura se non si è amminisrtatori. Questo tip è relativo esclusivamente a Windows XP Professional. Windows XP Pro, per essere più semplice da usare per l'utenza standard, ha una gestione dei permessi alle cartelle semplificata. Se attiviamo un Account Limitato il sistema provvederà, in automatico, a proteggere da scrittura tutte quelle cartelle che non fanno parte del profilo, cioè esclude dalla scrittura tutte quelle cartelle che non siamo Desktop , Documenti e Documenti Condivisi . Orai il problema diventa serio se si usano dei software che per loro struttura devono accedere a determinate cartelle che non si trovano in queste tre appena citate., e ci si trova in su un Accou

20 anni fa... cadeva il Muro

Condividi Sono passati venti lunghi anni, da quando quel 9 novembre 1989, il vento della libertà soffiò talmente forte da far crollare quel muro della vergogna con il quale il regime comunista cercava di mantenere un popolo in gabbia. Se dovessi fare un resoconto storico, probabilmente prenderei i dati da wikipedia e racconterei quello che ho letto. Ma credo di aver avuto la fortuna di vivere quel momento storico in diretta tv (la RAI fu la prima a dare la notizia che le frontiere tra Germaina Est e Germania Ovest non erano più protette), e quindi, il compito di un giornalista dovrebbe essere di raccontare la storia in diretta soprattutto essere testimone. Il Muro di Berlino non era solo una linea di demarcazione tra due Germanie: Germania est e Germania ovest, ma era il simbolo materiale e reale della Cortina di Ferro che aveva diviso il mondo occidentale filo americano ed il mondo orientale filo sovietico. Kennedy, nella sua storica visita del 15 giungo 1963 a Berli