Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2009

Linux - Avere Linux in tasca

English translated post Condividi su Spesso può tornare molto comodo avere a presso un sistema operativo come Linux versione Live. In questo post, vi spieghiamo come farlo in pochissimi e semplici passaggi. Scaricare il programma Unetbootin per Windows ( clicca qui per scaricarlo ) Far partire il programma Questo semplice programmino, ci consente di scegliere quale release usare, ad esempio Ubuntu Live. Selezionata la versione prima di possiamo anche non scaricare l'ISO, il sistema automaticamente provvederà a farlo per noi A questo punto, se facciamo riavviare il PC e gli diciamo di usare come boot la penna USB (sul Asus Eee PC 900 è il tasto ESC) il sistema carichera Linux dalla Penna. Attenzione: quando all'avvio ci viene posta la domanda Default , Help OEM, scegliere Default ed aspettare il caricamento di Ubuntu!!!

Windows XP - Come integrare il Service Pack 3 nella versione 2001

English translated post Condividi su Come molti utenti, posseggo un Windows XP Professional (gentile omaggio di Microsoft ai BT) del 2001, che non ha ovviamente alcun tipo di Service Pack integrato. Ovviamente nel 2001 non c'era ancora l'USB 2.0, e parecchie altre cosucce che sono state introdotte con il passare del tempo. Del resto, Windows XP, credo, è un caso unico nella storia dei sistemi operativi (per di più di casa Microsoft) poiché è rimasto sulla cresta dell'onda per 6 anni di fila, ed ancor'oggi, con l'uscita di Windows Vista, rimane tra i più gettonati sistemi operativi (tant'è vero, che su ebay le licenze vanno a ruba) Non voglio indagare in questa sede i motivi della disaffezione a Vista, ma mi vorrei concentrare su die aspetti molto più interessanti: aggiornare la vecchia versione di XP 2001 a XP SP3, e a come creare una versione dedicata al nostro PC, includendo i driver del nostro PC, così che, quando andiamo ad effettuare il setup, q

Beep Beep: Arriva IBM Roadrunner

E' il computer più veloce del mondo!!! Di seguito c'è il comunicato stampa della IBM Italia Roadrunner abbatte la barriera del petaflop Milano - 09 giu 2008: Nel 2006, la National Nuclear Security Administration del Dipartimento statunitense dell’Energia ha scelto il Los Alamos National Laboratory come sede per sviluppare un nuovo modello di supercalcolatore, chiamato Roadrunner, e ne ha affidato ad IBM la progettazione e la realizzazione. Roadrunner, che prende il nome dall'uccello simbolo dello stato del New Mexico, è un progetto costato circa 100 milioni di dollari ed è stato sviluppato in tre fasi. E’ il primo supercomputer “ibrido” del mondo, che supera un petaflop (mille trilioni di calcoli al secondo). Si tratta di una velocità quasi doppia rispetto al sistema IBM Blue Gene del Lawrence Livermore National Lab, che è il più potente del

Mac OS X - Connettere un PC Windows sul Mac

English translated post Condividi su Uno dei problemi classici per la convivenza del Mac in una rete a prevalenza Windows, è quella di far accedere il Mac a qualche cartella della rete locale di un Windows (ad esempio Windows XP) Essendo il Mac OS X di derivazione Unix, esiste in Unix un sistema di accesso remoto ai file chiamato SAMBA . Premesso che, come sotto Linux Ubuntu, il sistema vede le cartelle condivise su Windows, nel caso non accadesse, possiamo accedere in questo modo: Da Vai -> Connessione al Server Si inserisce l'indirizzo della macchina cui si vuole connettere. Generalmente smb:// indirizzo ip dove è un indirizzo di un computer della rete locale (ad es. 10.0.0.3) Cliccando su Connetti , compaiono le seguente schermate Cliccando come ospite e di seguito su collegati , comapre A questo punto basta scegliere la subcartella condivisa cui si vuole accedere A questo punto il Mac vede le subcartelle della cartella scelta

Windows XP - Recuperare il CD di installazione dall'Hard Disk

English translated post Condividi su Quanti di noi hanno un portatile e quanti di noi hanno il CD di Windows XP installazione (non il recovery) del portatile? Sicuramente in molto pochi. Io ho un Acer Travelmate 4000 (quello in foto) e posseggo i CD di recovery che, dovrebbero, riportare il PC come uscito dalla fabbrica (sarò bravo io, ma da quando posseggo il portatile non ho mai avuto la necessità di reinstallare il sistema). Acer Travelmate 4000 Col tempo, però, questa usanza molto intelligente dei CD di ripristina (come ho pubblicato in un altro post, anche il mitico Asus ha il suo DVD di ripristina ) da diverso tempo si è arrestata in virtù dei più pericolosi e squallidi sistemi di recupero del portatile da HDD, quasi a dire che il disco rigido e la partizione siano eterne (quando poi sappiamo che, su un portatile in special modo, l'affidabilità di un HDD classico è estremamente più labile). Ad esempio il portatile IBM Think Pad R40, non possi