Passa ai contenuti principali

Windows XP - Installare Windows XP da una penna USB (o memoria SD)

English translated post

Credo che il seguente post sia importante per tutti i possessori di sub-notebook che non hanno una unità ottica esterna.

Cosa ci occorre?

1 - Una penna o memoria SD da almeno 1GB (basta anche solo 512MB, ma un po' più di spazio può tornare comodo)

2 - Scaricare in locale i seguenti File:
3 - Estrarre i file dall'archivio usb_prep8.cmd

4 - Avviare il file usb_prep8.cmd



5 - si preme un tasto per continuare e compare la seguente schermata (attivare i check come in foto)



6 - Premere Start, il sistema chiederà se si è convinti di procedere. Alla fine il programma avrà formattato la penna

7 - NON CHIUDERE ALCUNA FINESTRA!!!

8 - Aprire una nuova finestra di prompt dei comandi (Start -> Esegui -> cmd )




9 - Inserire il percorso di dove si è scaricati i file (presumibilmente sul Desktop), quindi:

  • cd desktop
  • cd bootsect
  • bootsect /nt52 k:

l'opzione /nt52 serve a definire il tipo di file system usato da Windows XP.

Bootsect serve a rendere avviabile la flash disk (penna o SD)





10 - Chiudere il prompt dei comandi di bootsect e chiudere poi, il programma di PeToUSB.

Chiudendo il programma PeToUSB compare la seguente schermata


11 - Inserire nell'unità ottica del PC su cui stiamo lavorando, il disco di Windows XP (Home o Professional)

12 - Ora configuriamo la shell di questo programma
  1. Premere 1 e selezionare o il CD di Windows XP o il path del disco dove si trova il boot dell'unità a disco (ad esempio C:\) (compare una schermata di Sfoglia per cercare la cartella). Nel caso si utilizzasse un disco rigido, copiare, inoltre, la cartella i386 sull'unità a disco selezionata partente.

  2. Premere 2 e selezionare una lettera non assegnata per creare una unità virtuale per copiare i dati temporanei

  3. Premere 3 e selezionare la lettera dell'unità della Penna USB o SD che abbiamo precedentemente formattato (nel nostro caso K)

  4. Premere 4 per avviare il processo

  5. Durante il processo verrà richiesto di formattare l'unità T (quella che abbiamo dato per default come libera). Premere S e invio continuare.
13 - Finita la formattazione del disco virtuale, il programma inizia a copiare i file dal CD (o dalla cartella del disco rigido) nell'unità virtuale



14 - Alla fine dopo aver copiato 6417 file nell'unità virtuale, il programma chiede di continuare

15 - Fatto ciò il programma copia nella root dell'unità virtuale i Windows XP root file.



16 - Alla fine il programma copierà i dati dall'unità virtuale alla penna USB

17 - Alla fine della copia dei dati, il programma chiede se si vuole dare come lettera predefinita alla partenza della penna o della SD quando viene avviata (nel nostro caso la lettera U)

Scegliendo n rimane la scelta automatica, scegliendo s allova viene modificato il file migrate.inf

18 - Poi viene richiesto di "smontare" il drive virtuale T che abbiamo usato per la crazione del disco
(Nota: smontare significa scollagare il drive, come avviene per i pen-drive)

Dicendo SI il drive viene tolto

19 - A questo punto abbiamo finito la nostra avventura, premendo due volte il tasto invio dalla tastiera

Abbiamo così creato un pen-drive capace di installare Windows XP senza il CD-ROM

Per prova, possiamo fare il seguente test

1 - Avviare il PC (per me il mio mitico Asus Eee PC 900) fino a far comparire la schermata di avvio da altra periferica


2 - Fatto ciò compare la seguente schermata:



Se si lascia l'impostazione di base entro 10 secondi dalla comparsa, il sistema fa partire il PC dall'HDD, selezionando la seconda voce, parte l'installazione classica di Windows XP

NON DISCONNETTERE LA PENNETTA USB FINO ALLA FINE DEL PROCESSO DI INSTALLAZIONE!!!

Commenti

Anonimo ha detto…
ciao volevo sapere se questo procedimento installa windows in dual boot con linux (già presente) oppure per avviare win bisogna ogni volta attaccare la penna usb.
Giovanni di Cecca ha detto…
Il dual boot non l'ho mai testato. Questo procedimento installa Windows XP da un pen drive come se fosse il CD di installazione. Una volta che ha installato il sistema questo funziona come se fosse stato installato da CD.

Ciao

Giovanni
Anonimo ha detto…
cioè con questa procedura linux si cancella ? e rimane solo windows ?
Giovanni di Cecca ha detto…
Penso di si. Ripeto non l'ho mai provato poiché sull'Asus ho sempre avuto Windows XP.

Una volta fatto partire il sistema dalla penna come se fosse un CD, la procedura di installazione è come quella di XP standard. Cancellando le partizioni Linux, l'unico problema che potrebbe rimanere è il GRUB di Linux, cioé il sistema di boot di Linux.
Su test effettuati su un normale PC dove c'era Linux Red Hat 9 (ma potrei sbagliare versione) il problema lo ebbi.
Ma, reinstallando il sistema e, distruggendo e ricreando tutte la/le partizioni, tale problema si risolse e ebbi Windows come partente.
Del resto i moderni sistemi operativi più comuni (Windows, Linux, Unix, Mac OS X, Solaris BeOS, CentOS, ecc.), sono progettati per essere installati su qualsiasi macchina tipo PC (Mac incluso, eccettuate le versioni per processori tipo diverso da quelli di Intel e AMD (x86 e x64) come PowerPC, ARM, Sparc, ecc, che sono differenti come set d'istruzioni.
Detto questo, penso che l'unica cosa da fare è installare il sistema e vedere ciò che accade.
Ma sono certo che una volta installato Windows non avrai problemi (driver del PC a parte)

Ma che computer hai (netbook o PC)?

Ciao

Giovanni
Anonimo ha detto…
volevo provare ad installare win su un eee 701
Giovanni di Cecca ha detto…
Se non ricordo male, il Eee 701 ha come spazio una memoria da 4GB e basta.

Io ti sconsiglio di installarlo avresti pochissimo spazio e dovresti eliminare praticamente tutte le funzioni.

Ma se decidi di installarlo, prima vedi se sul DVD di ripristino ci sono i file GHO (ghost) per ripristinare il sistema dopo Windows.

Vediti questo articolo

Asus Eee PC - Recovery DVD da SD

Dovrebbere essere uguale anche per Linux.

Ciao

Giovanni

Post più popolari

Mac OS X - Installare ed usare una stampante sul Print Server GetNet 3 Port 2 USB e 1 LPT

Abbiamo visto come installare il Print Server GetNet 3 in 1 sui più diffusi sistemi operativi Windows (vedi articoli correlati in fondo al post). La "scatoletta" ha anche un protocollo di comunicazione Apple Talk, quindi può essere collegata (fare da tramite) anche a stampanti che abbiano la gestione post script integrata (quasi tutte le stampanti salvo quelle del gruppo Ricoh che hanno bisogno di un apposito moduol installato) sul Mac. Print Server GetNet 1 Parallela e 2 USB Il metodo di installazione è molto simile a quello visto su Windows, con la differenza sostanziale che non è necessario scegliere tra moltissimi modelli, ma si gestisce in modo più semplice. Purtroppo sul Mac non è possibile (allo stato attuale) collegare print server di tipo TP-Link, ovvero replicatori di porta USB su Lan, in quanto non esiste un driver adatto. Detto questo, consideriamo la stampante che vogliamo collegare al Mac. Il caso che abbiamo usato nei precedenti post,

BlackBerry - Importare i dati da altri cellulari

English translated post Un amico mi porta un BlackBerry Pearl 8110 e mi chiede di trasferire i dati dal suo cellulare Nokia a questo telefono. Premesso che personalmente non ho mai reputato il BlackBerry un telefono "semplice", l'operazione si è reputata piuttosto complessa. Scartata l'idea di mandare i vcard via bluetooth (come si fa con quasi tutti i Nokia e Samsung), l'unica alternativa è quella di appoggiarsi a Microsoft Outlook !!! Come fare? 1 - Installare il Microsoft Outlook (XP o 2003) nel proprio PC 2 - Installare (nel caso specifico del Nokia) il programma Nokia PC Suite 3 - Sincronizzare solo la Rubrica (ovviamente dipende sempre se il cellulare Nokia è il Vostro o di un Vostro amico) del Nokia con l'Outlook, così che tutti i dati presenti nella Rubrica siano copiati nella sezione Contatti dell'Outlook 4 - Scaricare l'ultima versione del BlackBerry Desktop Manager (se il pacchetto è quello Vodafone, la versione sul CD non è mo

Joomla! - Mettere la testata in Stampa

Come è noto Joomla! è uno dei più usati CMS (Content Managment System) che consente di avere un ambiente (environment) sul quale costruire e sviluppare siti e portali. Uno dei problemi più noti è quello di poter inserire la testata nel file da stampare. Ad esempio se il mio sito si chiama dicecca.net - Blog ed ha un logo particolare che voglio pubblicare come testata, nella conformazione classica, non posso farlo. Come risolvere? Premesso che tutto il sistema è scritto in linguaggio PHP, il file che viene chiamato in causa è component.php che si trova nella cartella /[sito (1)] /templates/system Il file ( che è possibile scaricare qui in formato testo ), alla riga 40 inizia il Body del testo. Alla riga 41 inizia l'inclusione del testo dell'articolo che si è deciso di stampare, che a sua volta viene aperto in una finestra popup. Dando un taso invio, dalla riga 41 è possibile inserire il riferimento ad una immagine e/o un formattato HTML della testata del nos