Passa ai contenuti principali

Windows XP - Shutdown in Windows temporizzato






English translated post
Condividi su


A volte può tornare utile dare al computer il comando di autospegnimento.

Questa applicazione (come poi vedremo usando il VirtualDUB) è utilissima, per risparmaiare qualche €uro sulla bolletta.

Come funziona?

Innanzitutto, va detto che Windows (inteso come NT series, cioè di derivazione Windows NT), come del resto Linux, usa molto la consolle per poter dare i comandi.

Abbiamo visto in precedenza come, da consolle, abbiamo attivato la Rimozione sicura dell'Hardware.

Faremo la stessa cosa con lo Shutdown.

Per attivare questa funzione, possiamo usare sia la finestra della consolle (dal pulsante Start -> Esegui digitando i caratteri cmd, sia attivando la funzione dal pulsante Start:

Start -> Tutti i Programmi -> Accessori -> Prompt dei comandi

Sarebbe meglio, comunque, usare la finestra che compare facendo Start -> Esegui.

Scrivendo

shutdown -i

comapre la seguente schermata:



Schermata di Arresto remoto - 1


Nel riquadro Computer, va inserito l'indirizzo IP della macchina che si vuole spegnere.

Questa funzione, generalmente è quella che si usa in una rete di computer (ad esempio quella dei laboratori universitari).

Esiste un indirizzo di macchina che è comune a tutte le macchine, il cosiddetto indirizzo di Loopback: 127.0.0.1, usato ad esempio da applicativi tipo Apache Server.

Cliccando su Aggiungi si inserisce l'indirizzo della macchina che si vuole spegnere.

Va detto che questo comando, all'interno di una rete di computer, può essere usato per spegnere una o più macchine.

Inserendo l'indirizzo di loopback 127.0.0.1, si deve scegliere quale opzione, tra le seguenti, si vuole usare: Chiudi Sessione, Riavvia, Disconnetti.

Naturalmente Chiudi sessione è quella più interessante.

Si può scegliere se avvisare gli utenti (dando un tot tempo, come vedremo dopo) oppure "uccidere il computer" immediatamente.

Con VirtualDUB, è più opportuno lasciare il comando di avviso.

Il tempo va inserito solo ed esclusivamente in secondi.

Quindi:

1 min = 60 sec

1 ora = 60 min = 3600 sec

naturalmente le combinazioni sono derivate dalla semplice formuletta, considerando il tempo in ore:

ore x 3600

quello che esce sono secondi.

Inserito il tempo di avviso, si passa direttamente al riquadro Commento (se no, non viene attivato il pulsanto OK)

Nel riquadro commento, possiamo inserire la seguente frase (ma è del tutto arbistrario):

Spegnimento forzato... ih ih

Cliccando su OK si avvia la procedura.



Schermata di Arresto remoto - 2



In alternativa, si può usare il comando diretto (scrivendo direttamente nella schermata Start -> Esegui).


shutdown -m 127.0.0.1 -t 20 -s -f




Commenti

Post più popolari

Mac OS X - Installare ed usare una stampante sul Print Server GetNet 3 Port 2 USB e 1 LPT

Abbiamo visto come installare il Print Server GetNet 3 in 1 sui più diffusi sistemi operativi Windows (vedi articoli correlati in fondo al post). La "scatoletta" ha anche un protocollo di comunicazione Apple Talk, quindi può essere collegata (fare da tramite) anche a stampanti che abbiano la gestione post script integrata (quasi tutte le stampanti salvo quelle del gruppo Ricoh che hanno bisogno di un apposito moduol installato) sul Mac. Print Server GetNet 1 Parallela e 2 USB Il metodo di installazione è molto simile a quello visto su Windows, con la differenza sostanziale che non è necessario scegliere tra moltissimi modelli, ma si gestisce in modo più semplice. Purtroppo sul Mac non è possibile (allo stato attuale) collegare print server di tipo TP-Link, ovvero replicatori di porta USB su Lan, in quanto non esiste un driver adatto. Detto questo, consideriamo la stampante che vogliamo collegare al Mac. Il caso che abbiamo usato nei precedenti post,

BlackBerry - Importare i dati da altri cellulari

English translated post Un amico mi porta un BlackBerry Pearl 8110 e mi chiede di trasferire i dati dal suo cellulare Nokia a questo telefono. Premesso che personalmente non ho mai reputato il BlackBerry un telefono "semplice", l'operazione si è reputata piuttosto complessa. Scartata l'idea di mandare i vcard via bluetooth (come si fa con quasi tutti i Nokia e Samsung), l'unica alternativa è quella di appoggiarsi a Microsoft Outlook !!! Come fare? 1 - Installare il Microsoft Outlook (XP o 2003) nel proprio PC 2 - Installare (nel caso specifico del Nokia) il programma Nokia PC Suite 3 - Sincronizzare solo la Rubrica (ovviamente dipende sempre se il cellulare Nokia è il Vostro o di un Vostro amico) del Nokia con l'Outlook, così che tutti i dati presenti nella Rubrica siano copiati nella sezione Contatti dell'Outlook 4 - Scaricare l'ultima versione del BlackBerry Desktop Manager (se il pacchetto è quello Vodafone, la versione sul CD non è mo

Joomla! - Mettere la testata in Stampa

Come è noto Joomla! è uno dei più usati CMS (Content Managment System) che consente di avere un ambiente (environment) sul quale costruire e sviluppare siti e portali. Uno dei problemi più noti è quello di poter inserire la testata nel file da stampare. Ad esempio se il mio sito si chiama dicecca.net - Blog ed ha un logo particolare che voglio pubblicare come testata, nella conformazione classica, non posso farlo. Come risolvere? Premesso che tutto il sistema è scritto in linguaggio PHP, il file che viene chiamato in causa è component.php che si trova nella cartella /[sito (1)] /templates/system Il file ( che è possibile scaricare qui in formato testo ), alla riga 40 inizia il Body del testo. Alla riga 41 inizia l'inclusione del testo dell'articolo che si è deciso di stampare, che a sua volta viene aperto in una finestra popup. Dando un taso invio, dalla riga 41 è possibile inserire il riferimento ad una immagine e/o un formattato HTML della testata del nos