Passa ai contenuti principali

Linux - Installare un Server di Posta


Abbiamo visto fino ad ora come installare un server e come attivare alcuni servizi.

Uno dei più interessanti ed importanti, in genere, servizio che si affida ad un server è quello della posta elettronica.

In generale, seppure esistono server e servizi che gestiscono la posta (ad esempio Hotmail, GMail, Yahoo, etc...) quando si gestisce un server anche di una piccola azienda, spesso è fondamentale gestire anche la posta in ingresso, poiché può capitare che la quantità di dati da gestire è superiore a quella che questi servizi (e servizi simili tipo aruba.it) possono offrire in termini di spazio.



Il fattore posta lo affronteremo in due tempi in quanto:
  1. Installazione del Server di Posta e configurazione (affrontato in questo post)
  2. Installazione di antivirus e antispam (affronteremo in un post a parte)
In questa prima fase, vediamo come avviare il nostro server di posta.

Durante la prima fase di installazione del sistema abbiamo scelto oltre a web server anche il Mail Server.
Questa scelta ci ha dato la possibilità di bypassare alcune installazioni da fare a parte e, qundi, considerarle già attive al momento dell'avvio del PC come Server con Linux

I programmi che useremo in questo post (compresi in Ubuntu Server) sono Dovecot e Postfix.

Ovviamente non può mancare anche una interfaccia web per gestire la posta.

Questa interfaccia è SquirrelMail (sulla macchina dovrà essere stata installato Apache2 e PHP).

Bene tutto è pronto!


Iniziamo il "montaggio" dei pacchetti

Prima  di iniziare, daremo per scontato l'uso di un dominio e la presenza del dns pop3.thematrixmachine.net (nel nostro caso specifico, ma potrà essere quello di qualunque altro dominio) e che il nostro PC abbia la porta 110 (del POP3 e 25 dell'SMTP) aperta.

Per prima cosa installiamo l'interfaccia SquirrelMail.

Come espresso nei precedenti post si lavora, ovviamente, in SupeUtente o root


Quindi dal prompt diamo l'accesso al superutente:

sudo su

e poi la password di root (che è la password del primo utente che viene creato in fase di installazione del sistema)

A questo punto attiviamo la procedura di setup di Squirrelmail

SquirrelMail - 1
Sempredal Prompt scriviamo

sudo apt-get install squirrelmail

e aaspettiamo che faccia l'analisi del disco, poi ci verrà chiesto

SquirrelMail -2

Alla fine ci troveremo che il sistma ha finito di installare l'interfaccia

SquirrelMail - 3

Se, non abbiamo creato dei VirtualHost, automaticamente avremo che l'accesso all'interfaccia mediante l'uso di /mail dopo il nome a dominio

Sempre usando il nostro Sistema Matrix avremo:

thematrixmachine.net/mail

Se abbiamo creato dei VirtualHost allora dobbiamo chiederci come sarà il Domain Name Server che intendiamo usare ed il relativo VirtualHost

Per comodità di esposizione, immaginiamo che abbiamo creato semplicemente un alias come in configurazione default (come abbiamo esposto durante il setup di PHPMyAdmin)

Quindi:

SquirrelMail - 4
Salviamo (l'immagine proposta è del Midnight Commande, aka MC) e riavviamo il Apache:

SquirrelMail - 5

La sintassi può essere in due tempi (come mostrato in figura) oppure in singolo tempo:

service apache2 restart

oppure

service apache2 stop

service apache2 start


A questo punto abbiamo attivato l'accesso all'inerfaccia di SquirrelMail, ma ora dobbiamo configurare il Server di Posta e creare gli utenti.

SquirrelMail - 6
Attivazione dell'interfaccia di Squirrelmail




A questo punto dobbiamo creare le caselle di poste.

In questa prima fase considereremo solo un dominio con n caselle. Analizzeremo in un altro post dedicato come configurare su un unico server indirizzi di posta di domini differenti.

Come negli altri post che affrontano il progetto Matrix, considereremo il nome a dominio thematrixmachine.net, ma, ovviamente potrebbe essere altri nomi a dominio.

Fatta la premessa, vediamo come configurarei il sistema.

Va detto, aggiunto anche che consideriamo un solo sistema che fa tutto, per mera semplicità espositva, ma, nulla vieta di avere non una ma due PC che fanno uno il web server e l'altro il mail server (condizione sempre consigliata per evitare crashdown)

I protocolli classici di posta sono POP3 per la ricezione dei messaggi di posta (Porta 110, nella versione classica) e porta SMTP (Porta 25, nella versione classica).

La gestione di questi protocolli sono affidati rispettivamente a Dovecot e Postfix.

In /etc/postfix c'è il file main.cf

la prima cosa che dobbiamo modificare è mynetworks e definire la mailbox:

SquirrelMail - 7
Postfix - main.cf - Prima della modifica
A mynetworks inseriamo l'indirizzo del nostro PC (il range non è consigliabile), poi "commentiamo" la linea successiva mailbox_command con # ed infine inseriamo la cartella quale deve essere (Maildir/), la schermata successiva illustra come:

SquirrelMail - 8
Postfix - main.cf - Dopo la modifica
Salviamo questo file e passiamo a Dovecot.

In /etc/dovecot/dovecot.conf andiamo a modificare le seguenti righe:

disable_plaintext_auth = no

Questa opzione consente di effettuare la login anche senza SSL (Secure Socket Layer).

Di default è impostato come yes

SquirrelMail - 9
Dovecot - 1
disable_plaintext_auth = no

Modifichiamo poi anche le seguenti righe che ci consentono di avere un log del funzionamento della posta (di default non è specificato niente quindi finisce tutto nel log di sistema /var/log/syslog)


log_path = /var/log/dovecot.log
info_log_path = /var/log/dovecot-info.log


SquirrelMail - 9
Dovecot - 2
log_path = /var/log/dovecot.log
info_log_path = /var/log/dovecot-info.log
Sempre in Dovecot, modifichiamo anche:

mail_location = maildir:~/Maildir


Memorizza i dati della posta con il sistema Maildir nella directory maildir che rispettoa MBox è più efficiente nel backup dati incrementale.

SquirrelMail -10
Dovecot - 3
mail_location = maildir:~/Maildir

Più avanti modifichiamo:

maildir_copy_with_hardlinks = yes

fa si che la copia di una mail avvenga con gli hardlinks se possibile. Può migliorare le prestazioni.

SquirrelMail -11
Dovecot - 4
maildir_copy_with_hardlinks = yes

In fine arriviamo a Socket listen.

Decommentare le linee

socket listen {
  client {

ed aggiungere le seguenti linee:

path = /var/spool/postfix/private/auth-client
  mode = 0660
  user = postfix
  group = postfix
  }
}

(Le graffe finali chiudono socket listen e client)

SquirrelMail -11
Dovecot - 5

A questo punto salviamo il file e riavviamo Postfix, Dovecot ed Apache2, usando la seguente sintassi:

service postfix restart

service dovecot restart

servise apache2 restart


SquirrelMail -12
Restart dei Servizi

Ora siamo pronti per creare gli utenti e le rispettive caselle.

Con

sudo useradd -m -s /bin/flase giovanni

creiamo l'untente giovanni

con

passwd giovanni

inseriamo (2 volte) la password che abbiamo scelto per la casella giovanni


SquirrelMail -13
Crazione utente per posta

Non sarà sfuggito il /bin/false.

Questa opzione serve a non creare un accesso (una shell per l'esattezza) all'utente creato, ovvero l'utente giovanni non si può loggare al sistema Linux che ospita la mail, ma può solo accervi mediante Squirrelmail.

Di default è /bin/bash

Bene a questo punto è finito e dobbiamo solo crare tutti gli utenti che desideriamo.

Per eliminare un utente, invece, si possono usare le seguenti sintassi:

 sudo userdel [utente]

oppure se vogliamo cancellare anche le cartelle con i dati

sudo userdel -r [utente]

Prima di mostrare le immagini di quello che avremo come file, consideriamo la dimensione dei file allegati.

Di default postfix considera 10MB (una dimensione grossomodo standard).

Questo, però, potrebbe essere un problema nel momento in cui dobbiamo ricevere allegati ben più grandi.

Sempre in super user, scriviamo la seguente sintassi:

postconf | grep message_size_limit

avremo

message_size_limit = 10240000

ovvero 10MB.

Con la sintassi

postconf -e message_size_limit=102400000


avremo modificato la dimensione del file allegati da 10MB a 100MB

Quindi, matematicamente, 1MB = 1024000 Byte (1.024.000 Byte), tutti i multipli ed i sottomultipli vanno moltiplicati per questo valore.

Di seguito riportiamo una semplice tabella:

1MB = 1024000

10MB = 10240000

20MB =  20480000

50MB = 51200000

100MB = 102400000

Ritornato a Squirrelmail abbiamo le seguenti immagini:

SquirrelMail -14


SquirrelMail -15


SquirrelMail -16



SquirrelMail -17

SquirrelMail -18


SquirrelMail -19


Commenti

Post più popolari

Mac OS X - Installare ed usare una stampante sul Print Server GetNet 3 Port 2 USB e 1 LPT

Abbiamo visto come installare il Print Server GetNet 3 in 1 sui più diffusi sistemi operativi Windows (vedi articoli correlati in fondo al post). La "scatoletta" ha anche un protocollo di comunicazione Apple Talk, quindi può essere collegata (fare da tramite) anche a stampanti che abbiano la gestione post script integrata (quasi tutte le stampanti salvo quelle del gruppo Ricoh che hanno bisogno di un apposito moduol installato) sul Mac. Print Server GetNet 1 Parallela e 2 USB Il metodo di installazione è molto simile a quello visto su Windows, con la differenza sostanziale che non è necessario scegliere tra moltissimi modelli, ma si gestisce in modo più semplice. Purtroppo sul Mac non è possibile (allo stato attuale) collegare print server di tipo TP-Link, ovvero replicatori di porta USB su Lan, in quanto non esiste un driver adatto. Detto questo, consideriamo la stampante che vogliamo collegare al Mac. Il caso che abbiamo usato nei precedenti post,

BlackBerry - Importare i dati da altri cellulari

English translated post Un amico mi porta un BlackBerry Pearl 8110 e mi chiede di trasferire i dati dal suo cellulare Nokia a questo telefono. Premesso che personalmente non ho mai reputato il BlackBerry un telefono "semplice", l'operazione si è reputata piuttosto complessa. Scartata l'idea di mandare i vcard via bluetooth (come si fa con quasi tutti i Nokia e Samsung), l'unica alternativa è quella di appoggiarsi a Microsoft Outlook !!! Come fare? 1 - Installare il Microsoft Outlook (XP o 2003) nel proprio PC 2 - Installare (nel caso specifico del Nokia) il programma Nokia PC Suite 3 - Sincronizzare solo la Rubrica (ovviamente dipende sempre se il cellulare Nokia è il Vostro o di un Vostro amico) del Nokia con l'Outlook, così che tutti i dati presenti nella Rubrica siano copiati nella sezione Contatti dell'Outlook 4 - Scaricare l'ultima versione del BlackBerry Desktop Manager (se il pacchetto è quello Vodafone, la versione sul CD non è mo

Joomla! - Mettere la testata in Stampa

Come è noto Joomla! è uno dei più usati CMS (Content Managment System) che consente di avere un ambiente (environment) sul quale costruire e sviluppare siti e portali. Uno dei problemi più noti è quello di poter inserire la testata nel file da stampare. Ad esempio se il mio sito si chiama dicecca.net - Blog ed ha un logo particolare che voglio pubblicare come testata, nella conformazione classica, non posso farlo. Come risolvere? Premesso che tutto il sistema è scritto in linguaggio PHP, il file che viene chiamato in causa è component.php che si trova nella cartella /[sito (1)] /templates/system Il file ( che è possibile scaricare qui in formato testo ), alla riga 40 inizia il Body del testo. Alla riga 41 inizia l'inclusione del testo dell'articolo che si è deciso di stampare, che a sua volta viene aperto in una finestra popup. Dando un taso invio, dalla riga 41 è possibile inserire il riferimento ad una immagine e/o un formattato HTML della testata del nos