Passa ai contenuti principali

Windows 10 - Attivare ed usare Connessione Desktop Remoto di più computer su singolo IP pubblico



Abbiamo visto nel precedente post come impostare il Desktop Remoto di Windows da rete locale e da Internet per un singolo PC, anche usando una connessione che ha un IP pubblico fluttuante (non statico).

La domanda successiva, che merita un post a parte è: è possibile collegare più PC di una rete locale su un singolo IP pubblico e poterli gestire contemporaneamente (come avverrebbe ad esempio in un ufficio)?

Domanda retorica... ovviamente...

Sul discorso dell'IP variabile (o fluttuante) vale quanto detto nel precedente post, ovvero è necessario un servizio esterno che consenta di gestire l'IP della nostra struttura con un DNS Dinamico (Domanin Name Server)

Per mia esperienza, ad oggi, il top  rimane Dyn.com (Oracle) che ha i più veloci server DNS del pianeta, ma ha un costo abbasta elevato.

In questo discorso va fatta una premessa su IP, Porta Servizio che ci consente di poter operare su un solo indirizzo IP Pubblico con più servizi e più macchine, ma preferisco non scriverlo qui, e rinviare ad un articolo specifico più generale possibile per illustrare meglio il metodo.

In questo post, consideriamo solo il discorso di come impostare più macchine su un solo IP Pubblico


Impostare le porte di ascolto nel Router

Nel precedente post abbiamo impostato nel router le porte di ascolto su 3389 che è quella standard prevista dal sistema per poter accedere al Desktop Remoto di Windows.

Ora dobbiamo aprire una o più porte sul router e reindirizzarle sugli IP della nostra sottorete 192.168.x.x

Se parliamo di 2 PC possiamo immaginare che la porta successiva sia la 3390, ma quando si usano più macchine su una rete è sempre conveniente spostare su valori più alti tipo 33900 e similari, così da non cadere in sovrapposizione di quelle che vengono chiamate Well Known Port.


Porte impostate nel Router



Per modificare la porta di ascolto del PC ulteriore da collegare con il Desktop Remoto, dobbiamo agire a livello di Registro del Sistema, una sorta di luogo magico, pieno di insidie e di misteri, dove spostare un parametro in modo accidentale potrebbe mettere a rischio l'intero PC: lavorare con molta prudenza!!!

Per attivare il Registro di Sistema, nella barra vicino il pulsante Start scrivere regedit (ovvimente si deve essere Amministratori del PC)



Una volta avviato dobbiamo raggiungere la seguente chiave di Registro


Computer\HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Terminal Server\WinStations\RDP-Tcp

e selezionare PortNumber


Quando cliccheremo sopra PortNumber (in figura in Blu) avremo una simile immagine:





Cliccando  Decimale, diventa:



Scriviamo al posto di 3389, 3390 e clicchiamo OK




Avremo



A questo punto il nostro PC non ascolterà più su 3389, ma su 3390, senza fare altro!


Sbloccare il Firewall di Windows su porta 3390

Non basta attivare una porta d'ascolto sul sistema, serve anche attivare un'autorizzazione al  Firewall, il programma che autorizza o meno l'accesso al computer da Internet, per poter collegare, a richiesta, il Computer con il client del Desktop Remoto

Per accedere al Firewall di Windows, da Pannello di Controllo andiamo su Windows Defender Firewall:




Una volta aperto, clicchiamo Impostazioni Avanzate (in blu)




Clicchiamo su Regole connessioni in entrata (cerchiato in rosso) ed attiviamo il Wizard di creazione nuova regola



Cliccando su Nuova Regola (cerchiata in rosso), abbiamo (è da intendersi che nelle immagini seguenti ci sono tutti i dati da inserire e che, schermata schermata, si prema Avanti):







A sto punto il nostro PC è pronto per essere collegato sulla rete da remoto su altra porta

Per connettersi al secondo PC (ma vale come regola generale) facciamo in questo modo:


desktop-remoto.dominio.tld:3390



Oppure da app per smartphone/tablet, come mostrato nel precedente post:




Immagine di due PC diversi con lo stesso DNS






Commenti

Post più popolari

Mac OS X - Installare ed usare una stampante sul Print Server GetNet 3 Port 2 USB e 1 LPT

Abbiamo visto come installare il Print Server GetNet 3 in 1 sui più diffusi sistemi operativi Windows (vedi articoli correlati in fondo al post). La "scatoletta" ha anche un protocollo di comunicazione Apple Talk, quindi può essere collegata (fare da tramite) anche a stampanti che abbiano la gestione post script integrata (quasi tutte le stampanti salvo quelle del gruppo Ricoh che hanno bisogno di un apposito moduol installato) sul Mac. Print Server GetNet 1 Parallela e 2 USB Il metodo di installazione è molto simile a quello visto su Windows, con la differenza sostanziale che non è necessario scegliere tra moltissimi modelli, ma si gestisce in modo più semplice. Purtroppo sul Mac non è possibile (allo stato attuale) collegare print server di tipo TP-Link, ovvero replicatori di porta USB su Lan, in quanto non esiste un driver adatto. Detto questo, consideriamo la stampante che vogliamo collegare al Mac. Il caso che abbiamo usato nei precedenti post,

BlackBerry - Importare i dati da altri cellulari

English translated post Un amico mi porta un BlackBerry Pearl 8110 e mi chiede di trasferire i dati dal suo cellulare Nokia a questo telefono. Premesso che personalmente non ho mai reputato il BlackBerry un telefono "semplice", l'operazione si è reputata piuttosto complessa. Scartata l'idea di mandare i vcard via bluetooth (come si fa con quasi tutti i Nokia e Samsung), l'unica alternativa è quella di appoggiarsi a Microsoft Outlook !!! Come fare? 1 - Installare il Microsoft Outlook (XP o 2003) nel proprio PC 2 - Installare (nel caso specifico del Nokia) il programma Nokia PC Suite 3 - Sincronizzare solo la Rubrica (ovviamente dipende sempre se il cellulare Nokia è il Vostro o di un Vostro amico) del Nokia con l'Outlook, così che tutti i dati presenti nella Rubrica siano copiati nella sezione Contatti dell'Outlook 4 - Scaricare l'ultima versione del BlackBerry Desktop Manager (se il pacchetto è quello Vodafone, la versione sul CD non è mo

Joomla! - Mettere la testata in Stampa

Come è noto Joomla! è uno dei più usati CMS (Content Managment System) che consente di avere un ambiente (environment) sul quale costruire e sviluppare siti e portali. Uno dei problemi più noti è quello di poter inserire la testata nel file da stampare. Ad esempio se il mio sito si chiama dicecca.net - Blog ed ha un logo particolare che voglio pubblicare come testata, nella conformazione classica, non posso farlo. Come risolvere? Premesso che tutto il sistema è scritto in linguaggio PHP, il file che viene chiamato in causa è component.php che si trova nella cartella /[sito (1)] /templates/system Il file ( che è possibile scaricare qui in formato testo ), alla riga 40 inizia il Body del testo. Alla riga 41 inizia l'inclusione del testo dell'articolo che si è deciso di stampare, che a sua volta viene aperto in una finestra popup. Dando un taso invio, dalla riga 41 è possibile inserire il riferimento ad una immagine e/o un formattato HTML della testata del nos